Ad Majora!

CARLOS SANCHEZ ANNO ZERO

Il nuovo libro del poeta Carlos Sánchez— Da: Marche Cultura  e su- GOOGLE-  Commento di Roberto Lo Presti-

 

Scritto da Lucilio Santoni il 13 gennaio 2010

È uscito di recente, per i tipi della casa editrice Lìbrati – i poeti di Smerilliana, il libro dell’italo-argentino Carlos Sánchez intitolato “La poesia, le nuvole e l’aglio / La poesía, las nubes y el ajo”.

Ci piace qui riportare una poesia tra quelle che compongono il libro: “Ammettendo che sia possibile”.

(È possibile seguirne la lettura fatta dall’autore su http://www.youtube.com/watch?v=3MIktvzMVno)

Quando io morirò
– ammettendo che ciò possa succedere –
ti supplico di essere riservata
non sprecare le tue intuizioni
con comportamenti cocciuti
non afferrarti ad alcuna fantasia
di reincarnazione possibile.

Non lasciare aperte le porte
e non chiudere il tuo cuore.

Non avrò voce né gesti
per avvertirti del cambiamento.

I miei occhi polverizzati
non credo potranno contemplarti
navigando senza forma nel vento
– sarà forse l’unica loro aspirazione.

Non afferrarti ad alcuna congettura
a niente che io possa aver meritato.

Me ne andrò leggero di risorse
con le unghie e la barba laboriose
che mi accompagneranno in silenzio
con l’ultima espressione della loro crescita.

Dìsfati di tutti gli oggetti
che io facevo esistere col mio alito
crea gli spazi vuoti che amavamo.

Sto elaborando solo una supposizione
che mi è difficile rimuovere dalle mie certezze.

2 commenti

  • Roberto Lo Presti scrive:

    A Carlos Sanchez -Breve commento della sua poesia: ‘Ricordati che non sai ricordare’- di R.Lo Presti

    pubblicata da Roberto Lo Presti il giorno mercoledì 22 dicembre 2010 alle ore 11.30

    E’ con vivo piacere ed entusiasmo , aver conosciuto tramite altri cari amici, la tua splendida persona e la meravigliosa famiglia Bertè. Andiamo al nostro simpatico colloquio ,spero piacevole, per ciò che ho scritto in breve sulla tua lirica: ‘Ricordati che non sai ricordare’. La poesia dolcemente proposta, definisce momenti di riflessione a fine ‘corsa’ ; la pittoresca, profonda chiara esposizione ,lascia il passo ad un lento, significativo abbandono delle membra e di ogni oggetto,domani inutile… lontan dal corpo e dal sensibil pensiero…-Sublime e sicuro senza speranza il non ritorno, più volte ripetuto in versi ben incisivi e decisi ,determinati a chiudere un ciclo esistenziale, sicuramente unico e forse irripetibile. Già marcatamente sentito nell’aere soavemente , musicalmente e geometricamente tracciato con segni indelebili e determinati. In un insieme di punti sul piano’ rubati’ allo spazio indefinito, pur gli occhi invisibili …domani…domani… ,non coglieranno il moto delle pupille degli uomini. I bulbi saranno terribilmente cancellati e schiacciati dalla polvere sovrastante e maledettamente ,indistintamente ‘ befelsform’ (imperativa)…- Nella lettura delicatissima, ancor si scorge ,la continuità fisio-auxologica e l’appartenenza alla ‘tierra’, di sottinsiemi ancor vitali del corpo ‘ribelli’, chiedono fortemente : continuità…,processo vegetale ,che ohinoi! scivola tuttavia piano piano verso il basso profondo nero…annullando la forza gravitazionale e tutto attorno tocca valori relativi ben negativi.Riman ancora the last wish, la terribile voluntas , di clean off everythings, ricordi ed oggetti appartenenti ad un mondo ‘confuso , lontano…invisibile (e pur ieri tanto tangibile) , a world già sbiadito,che chiude una storia delicatamente proposta e soffiata dal ‘ corazon ‘ gonfio di sentimenti e… graziosamente e silenziosamente …ben chiusa…-Qualche autore srisse : ‘Dovevamo saperlo che l’amor brucia il tempo e far volar la vita’ ed ancora: ‘ …e siam qui uniti dal tempo/ che brucia la pelle/all’altezza del cuore’. (V.Cardarelli)- Grazie, mio buon amico Carlos, Roberto Lo Presti-Aggiungi una didascalia
    Onestamente, preferisco tal photo
    In questa foto: Vittoria Arena (foto | Rimuovi tag), Tripoli Maria (foto | Rimuovi tag), Tina Piccolo (foto | Rimuovi tag), Francesco Masia (foto | Rimuovi tag), Sonia Demurtas (foto | Rimuovi tag), Andrea Falco (foto | Rimuovi tag), Vincenzo Russo (foto | Rimuovi tag), Antonella Caracò (foto | Rimuovi tag), Teresa Fresco (foto | Rimuovi tag), Enzo Ocera (foto | Rimuovi tag), Aldo Forte (foto | Rimuovi tag), Teresa Fantasia (foto | Rimuovi tag), Santa Orecchio (foto | Rimuovi tag), Antonella Palermo (foto | Rimuovi tag), Pasquale Ermio (foto | Rimuovi tag), Silvana Ellepi (foto | Rimuovi tag), Teresa Gentile (foto | Rimuovi tag), Gianni Amendola (foto | Rimuovi tag), Olimpia Improta (foto | Rimuovi tag), Angela Ragusa (foto | Rimuovi tag), Messina Arte Cultura (foto | Rimuovi tag), Coco Angelo (foto | Rimuovi tag), Lillo Alessandro (foto | Rimuovi tag), Carlo Romano (foto | Rimuovi tag), Luisa Calabrò (foto | Rimuovi tag), Giovanni Urracci (foto | Rimuovi tag), Giovanna Mulas (foto | Rimuovi tag), Mery Cenerentola (foto | Rimuovi tag), Mauro Mollura (foto | Rimuovi tag), Ugo Campo (foto | Rimuovi tag), MArcella Gemelli (foto | Rimuovi tag), Antonino Munafò (foto | Rimuovi tag), Lidia Bellavia (foto | Rimuovi tag), Vizzari Flavia (foto | Rimuovi tag), Mariella Mulas (foto | Rimuovi tag), Celi Annamaria (foto | Rimuovi tag), Romanella Lahoz (foto | Rimuovi tag), Consuelo de Falco (foto | Rimuovi tag), Antonio Mazzeo (foto | Rimuovi tag), Paolo Badessa (foto | Rimuovi tag), Martina Costa (foto | Rimuovi tag), Gino Puglisi (foto | Rimuovi tag), Giotto Art (foto | Rimuovi tag), Giuseppe Messina (foto | Rimuovi tag), Circolo Pickwick (foto | Rimuovi tag), Rosalba Satta (foto | Rimuovi tag), Giovanna Pinna (foto | Rimuovi tag), Roberto Lo Presti (foto | Rimuovi tag)
    Aggiunta il 17 luglio · Non mi piace piùMi piace · Commenta

    *
    *
    A te, Teresa Gentile, Monika Serafin e Francesco Masia piace questo elemento.
    *
    o
    Roberto Lo Presti Eccomi di nuovo da voi,cari amici …
    20 agosto alle ore 17.32 · Mi piaceNon mi piace più
    o
    Aldo Forte Complimenti….bellissima persona…Buon NATALE !!!
    4 ore fa · Non mi piace piùMi piace · 1 personaCaricamento in corso…
    o
    Lidia Bellavia Sei stato, sei, sarai SEMPRE il solito SIGNORE!!!! BUON NATALE Roberto
    4 ore fa · Mi piaceNon mi piace più
    o
    Tina Piccolo Ciao Roberto…davvero hai l’aspetto di un nobile…….C omplimenti!
    4 ore fa · Non mi piace piùMi piace · 1 personaCaricamento in corso…
    o
    Enzo Ocera ed i Tuoi buoni propositi? ehehe
    affettuosamente
    Tuo Enzo
    4 ore fa · Non mi piace piùMi piace · 1 personaCaricamento in corso…
    o
    Roberto Lo Presti
    Poesia del grande poeta Carlos Sanchez : ”’Ricordati che non sai ricordare”-Commento di R.Lo Presti-
    pubblicata da Roberto Lo Presti il giorno venerdì 24 dicembre 2010 alle ore 15.32

    È uscito di recente, per i tipi della casa editrice Lìbra…ti – i poeti di Smerilliana, il libro dell’italo-argentino Carlos Sánchez intitolato “La poesia, le nuvole e l’aglio / La poesía, las nubes y el ajo”.

    Ci piace qui riportare una poesia tra quelle che compongono il libro: “Ammettendo che sia possibile”.

    (È possibile seguirne la lettura fatta dall’autore su http://www.youtube.com/watch?v=3MIktvzMVno)

    Quando io morirò

    – ammettendo che ciò possa succedere –

    ti supplico di essere riservata

    non sprecare le tue intuizioni

    con comportamenti cocciuti

    non afferrarti ad alcuna fantasia

    di reincarnazione possibile.

    Non lasciare aperte le porte

    e non chiudere il tuo cuore.

    Non avrò voce né gesti

    per avvertirti del cambiamento.

    I miei occhi polverizzati

    non credo potranno contemplarti

    navigando senza forma nel vento

    – sarà forse l’unica loro aspirazione.

    Non afferrarti ad alcuna congettura

    a niente che io possa aver meritato.

    Me ne andrò leggero di risorse

    con le unghie e la barba laboriose

    che mi accompagneranno in silenzio

    con l’ultima espressione della loro crescita.

    Dìsfati di tutti gli oggetti

    che io facevo esistere col mio alito

    crea gli spazi vuoti che amavamo.

    Sto elaborando solo una supposizione

    che mi è difficile rimuovere dalle mie certezze.

    Se questo articolo ti è piaciuto, allora condividilo con i tuoi amici!…

    A Carlos Sanchez -Breve commento della sua poesia: ‘Ricordati che non sai ricordare’- di R.Lo Presti

    pubblicata da Roberto Lo Presti il giorno mercoledì 22 dicembre 2010 alle ore 11.30

    E’ con vivo piacere ed entusiasmo , aver conosciuto tramite altri cari amici, la tua splendida persona e la meravigliosa famiglia Bertè. Andiamo al nostro simpatico colloquio ,spero piacevole, per ciò che ho scritto in breve sulla tua lirica: ‘Ricordati che non sai ricordare’. La poesia dolcemente proposta, definisce momenti di riflessione a fine ‘corsa’ ; la pittoresca, profonda chiara esposizione ,lascia il passo ad un lento, significativo abbandono delle membra e di ogni oggetto,domani inutile… lontan dal corpo e dal sensibil pensiero…-Sublime e sicuro senza speranza il non ritorno, più volte ripetuto in versi ben incisivi e decisi ,determinati a chiudere un ciclo esistenziale, sicuramente unico e forse irripetibile. Già marcatamente sentito nell’aere soavemente , musicalmente e geometricamente tracciato con segni indelebili e determinati. In un insieme di punti sul piano’ rubati’ allo spazio indefinito, pur gli occhi invisibili …domani…domani… ,non coglieranno il moto delle pupille degli uomini. I bulbi saranno terribilmente cancellati e schiacciati dalla polvere sovrastante e maledettamente ,indistintamente ‘ befelsform’ (imperativa)…- Nella lettura delicatissima, ancor si scorge ,la continuità fisio-auxologica e l’appartenenza alla ‘tierra’, di sottinsiemi ancor vitali del corpo ‘ribelli’, chiedono fortemente : continuità…,processo vegetale ,che ohinoi! scivola tuttavia piano piano verso il basso profondo nero…annullando la forza gravitazionale e tutto attorno tocca valori relativi ben negativi.Riman ancora the last wish, la terribile voluntas , di clean off everythings, ricordi ed oggetti appartenenti ad un mondo ‘confuso , lontano…invisibile (e pur ieri tanto tangibile) , a world già sbiadito,che chiude una storia delicatamente proposta e soffiata dal ‘ corazon ‘ gonfio di sentimenti e… graziosamente e silenziosamente …ben chiusa…-Qualche autore srisse : ‘Dovevamo saperlo che l’amor brucia il tempo e far volar la vita’ ed ancora: ‘ …e siam qui uniti dal tempo/ che brucia la pelle/all’altezza del cuore’. (V.Cardarelli)- Grazie, mio buon amico Carlos, Roberto Lo Presti-

    Mostra tutto
    3 ore fa · Mi piaceNon mi piace più
    o
    Roberto Lo Presti Amici ,non date giudizi affrettati…! Tutto il mondo desidera un conforto…,dunque pure io, poichè son di legno…-Di grazia leggete il grande pensiero poetico di Carlos … ed il mio invisibile commento…-Un abbraccio commosso a chi mi vuol bene veramente e pure a chi non mi conosce…bene. Grazie, adios…,Rovierto-
    3 ore fa · Mi piaceNon mi piace più
    o
    Carlo Romano
    E proprio cosi la terra tutto da… tutto si riprende, Dio da… Dio toglie e noi continueremo a domandarci continuamente se dopo la morte c’è un’altra vita, un’altro tempo! ricordi! Una mia poesia scritta poco tempo fa, penso che quando si… arriva nei pressi di un tramonto l’essere umano si pone sempre queste domande che nessuno potrà mai con certezza dare delle risposte soddisfacenti, noi siamo coscienti che Dio ha donato la vita e poi se la riprende, devo ammettere che la poesia di Carlos Sanchez è stata scritta con lo scopo di far riflettere l’umanità, Roberto rinnovo gli auguri di vero cuore e buona vigilia di questo santo natale con la gioia nel cuore, senza pensare alle cose tristi…cosa sarà di noi… dopo, viviamo finché ci è concesso…il presente, ciao stammi bene. RomanoMostra tutto
    3 ore fa · Non mi piace piùMi piace · 2 personeA te e Teresa Gentile piace questo elemento.
    o
    Francesco Masia Augrios a cust’omine cun sa gravatta barri tosta,ha,ha,ha,ha meglio non tradurre abbrazzu mannu
    3 ore fa · Non mi piace piùMi piace · 1 personaTi piace.
    o
    Giuseppe Messina Ciao Roberto. Sinceri auguri a te e ai tuoi cari.
    2 ore fa · Non mi piace piùMi piace · 1 personaTi piace.
    o
    Roberto Lo Presti
    Per dire la verità ,tal commento non riuscivo più a trovarlo,adesso è qui…-Non vuol essere un triste messaggio,tutt’altro una speranza della continuità del nostro essere e divenire,dato l’anno che volge al termine…-Ritengo che la poesi…a ,debba coglier ogni aspetto di riflessione dell’uomo adulto,cosciente,responsabile e serenamente determinato nel suo agire e proporsi ai simili. Sò che è un giorno di festa per la nascita del Bambinello Gesù, ma è pure momento di alta considerazione del nostro status di ‘pastorelli vaganti’ e spesso ubriachi del nulla…-La speranza del’ day after’ è in noi, sempre, forse ci consola e purtroppo quando gioiamo ci ‘perseguita incondizionatamente’. Al di là dei ‘cipressi alti e schietti’ ,si profila una strada immensa, larga e lunga dolcissimamente colorita da angeli bianchissimi, lì …è il nostro unico rifugio di uomini degni figli del Buon Padre…-Augurissimi ,pur in tal senso…-Mostra tutto
    circa un’ora fa · Mi piaceNon mi piace più · 1 personaA Carlo Romano piace questo elemento.
    o
    Roberto Lo Presti
    Lidia spero ti sia riferita a Gesù…,perchè se fossi io il destinatario ,dovrei dirti:- hai tanto affettuosamente esagerato. -Io sono e voglio restare piccolo piccolo: 1,75 non di più.Ciò che scrivo è sentito e per me veramente , è un… gioco bellissimo da poco scoperto ,con amici meravigliosi,preparati e ben nobili ,come tutti voi. Enzo tu…sei dentro il mio studiolo, aspettami…:vengo tosto ;faremo simpatici schemi e disegni per il bene di una Europa gentilissima,colta ,degna dei tempi passati, che tutt’ora risentono e vibrano di un largo plafond che si richiama alla nostra ‘ cultura classica’ ,faro acceso da secoli e rivolto toujours à tout le monde entier…-Mostra tutto
    circa un’ora fa · Mi piaceNon mi piace più · 1 personaA Carlo Romano piace questo elemento.
    o
    Angela Ragusa buon Natale Roberto
    circa un’ora fa · Non mi piace piùMi piace · 1 personaCaricamento in corso…
    o

     
  • Roberto Lo Presti scrive:

    A Carlos Sanchez -Breve commento della sua poesia: ‘Ricordati che non sai ricordare’- di R.Lo Presti

    pubblicata da Roberto Lo Presti il giorno mercoledì 22 dicembre 2010 alle ore 11.30

    E’ con vivo piacere ed entusiasmo , aver conosciuto tramite altri cari amici, la tua splendida persona e la meravigliosa famiglia Bertè. Andiamo al nostro simpatico colloquio ,spero piacevole, per ciò che ho scritto in breve sulla tua lirica: ‘Ricordati che non sai ricordare’. La poesia dolcemente proposta, definisce momenti di riflessione a fine ‘corsa’ ; la pittoresca, profonda chiara esposizione ,lascia il passo ad un lento, significativo abbandono delle membra e di ogni oggetto,domani inutile… lontan dal corpo e dal sensibil pensiero…-Sublime e sicuro senza speranza il non ritorno, più volte ripetuto in versi ben incisivi e decisi ,determinati a chiudere un ciclo esistenziale, sicuramente unico e forse irripetibile. Già marcatamente sentito nell’aere soavemente , musicalmente e geometricamente tracciato con segni indelebili e determinati. In un insieme di punti sul piano’ rubati’ allo spazio indefinito, pur gli occhi invisibili …domani…domani… ,non coglieranno il moto delle pupille degli uomini. I bulbi saranno terribilmente cancellati e schiacciati dalla polvere sovrastante e maledettamente ,indistintamente ‘ befelsform’ (imperativa)…- Nella lettura delicatissima, ancor si scorge ,la continuità fisio-auxologica e l’appartenenza alla ‘tierra’, di sottinsiemi ancor vitali del corpo ‘ribelli’, chiedono fortemente : continuità…,processo vegetale ,che ohinoi! scivola tuttavia piano piano verso il basso profondo nero…annullando la forza gravitazionale e tutto attorno tocca valori relativi ben negativi.Riman ancora the last wish, la terribile voluntas , di clean off everythings, ricordi ed oggetti appartenenti ad un mondo ‘confuso , lontano…invisibile (e pur ieri tanto tangibile) , a world già sbiadito,che chiude una storia delicatamente proposta e soffiata dal ‘ corazon ‘ gonfio di sentimenti e… graziosamente e silenziosamente …ben chiusa…-Qualche autore srisse : ‘Dovevamo saperlo che l’amor brucia il tempo e far volar la vita’ ed ancora: ‘ …e siam qui uniti dal tempo/ che brucia la pelle/all’altezza del cuore’. (V.Cardarelli)- Grazie, mio buon amico Carlos, Roberto Lo Presti-

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: